OMEGA 3 salmon oil

 

 

I pesci marini, in particolare quelli dei mari freddi, contengono un’alta percentuale di acidi grassi poliinsaturi della serie omega-3. La presenza in quantità elevata ditali acidi grassi nei pesci dei mari freddi è legata al fatto che essi si comportano da” antigelo” fisiologico. Per l’alimentazione umana gli acidi grassi ooliinsaturi sono considerati ‘ essenzialI’ in quanto il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli, devono quindi essere obbligatoriamente assunti con la dieta. Le perle gelatinose sigillate rappresentano una eccellente forma di somministrazione dell’olio di pesce, in grado di impedire la degradazione dell’olio stesso, piuttosto instabile.


EPA e DHA sono acidi grassi poliinsaturi (PUFA = Roly Unsaturated Fatty Acids) della serie omega-3 in quanto caratterizzati da un doppio legame tra il 30 e il 40 atomo di carbonio (partendo dall’estremità distale della catena), mentre gli omega-6 (serie linoleica) presentano un doppio legame fra il 60 e il 70 carbonio. Gli studi sulle proprietà dell’olio di pesce hanno le proprie origini nell’osservazione epidemiologica che aveva messo in luce una bassissima incidenza di arteriosclerosi. malattie coronariche e infarto miocardico nella popolazione esquimese. La ragione di questa caratteristica era stata attribuita al tipo di alimentazione a base di pesce. L’apporto di omega-3 risulta invece essere particolarmente carente nell’alimentazione tipica dei paesi industrializzati. Studi recenti hanno dimostrato le seguenti attività.


1) Azione ipocolesterolemizzante, ipolipemizzante e antiaterosclerotica: l’olio di pesce, e in particolare gli acidi grassi poliinsaturi ERA e DHA contenuti, rappresentano un’importante integrazione per tenere sotto controllo i livelli ematici di colesterolo e trigliceridi, in particolare riducendo i valori del colesterolo LDL = colesterolo “cattivd’. ERA e DHA si sono mostrati efficaci anche nel ridurre la probabilità di formazione dei depositi lipidici sulle pareti arteriose.


2) Azione antiipertensiva: l’olio di pesce ha la capacità di provocare vasodilatazione, grazie alla produzione di prostacicline derivanti dal metabolismo degli acidi grassi omega-3. Tali sostanze sono inoltre capaci di prevenire l’aggregazione piastrinica e ridurre il trombossano ematico potenziando cosi l’attività antiateroscerotica.
3) Azione antiinfiammatoria: è legata alla competizione degli acidi grassi della serie omega-3 con l’acido arachidonico nella sintesi biologica dei mediatori dell’infiammazione, la cosiddetta "cascata cicloossigenasica". Tale antagonismo determina un effetto antiinfiammatorio che è oggetto di studi ancorain corso. I primi risultati positivi sono stati ottenuti in alcune situazioni patologiche dell’apparato gastrointestinale, ad es. coliti ulcerose, e della pelle (disliplidemie), in special modo nella psoriasi.
4) Azione stimolante dello sviluppo cerebrale: gli astrociti, cellule connettivali specializzate nel supporto dei neuroni cerebrali, sono capaci di utilizzare gli omega-3 per trasformarli in acidi grassi poliinsaturi a catena lunga che le cellule nervose stesse utilizzano a scopo energetico. L’olio di pesce può pertanto essere utile in gravidanza e durante l’allattamento per garantire un corretto sviluppo cerebrale del bambino.
5) Recenti studi dimostrano che è estremamente utile nell'affrontare lombalgie, artrosi, artrite (migliorandone la sintomatologia, e risolvendola, con un uso costante di almeno tre mesi

 

Altri benefici riconosciuti all'omega3

Abbassamento dei trigliceridi

Prevenzione da trombosi, flebiti, ictus, vene varicose, cardiopatie ischemiche, arteriosclerosi (calcificazioni vascolari)

Combatte la ipertensione

Aiuta i diabetici

Potentissima azione antinfiammatoria

Cura la psoriasi (specie se in aiuto con aloe gel)

Lenisce i dolori provocati da : artrosi, artrite, artrite deformante, artrite reumatoide, reumatismi, spondiloartrite.

Può dare sollievo nella emicrania

Migliora la gotta

Diversi studi dimostrano che può prevenire il cancro

Mantiene la ghiandola della prostata elastica

Aiuta a risolvere i disturbi provocati dal morbo di Crohn, infiammazione intestinale che uno potrebbe portarsi dietro anche tutta la vita

Migliora i problemi dovuti alla incontinenza, con l'aiuto dei carotenoid complex

Altre possibilità sono in fase di studio

Omega3 Gnld è puro olio di salmone estratto a freddo proveniente da pesci allevati nei mari del nord non inquinati, non contenenti perciò tossine e scorie presenti in altri tipi di pesce (compresi gli stessi salmoni). I salmoni scelti sono sani, senza malattie ed appositamente selezionati per il consumo umano. E' un prodotto che offre tutte le garanzie di purezza che sono necessarie a renderlo veramente efficace e sicuro. Va assunto con costanza per ottenere dei risultati rilevanti e duraturi poiché non è un farmaco.

Marangoni F.:’ i benefici degli acidi grassi Omega 3, Nuovo collegamento, 11/12 2002
Andersen S.: Long-chain polyunsaturated fatty acids as a functional ingredient in fortification of food and special nutrition, Agro-Food-lndustry Hi-Tech, gennaio- febbraio 1998
Accomasso W.: I grassi venuti dal freddo, Tema Farmacia, Aprile 1993

Ulteriori informazioni in pdf

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La prostatite, cure e rimedi naturali : come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente ovvero , come sconfiggere definitivamente la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale

>> leggi tutto

Ipertrofia prostatica : un approccio complementare. - I sintomi dell'ipertrofia prostatica benigna ( minzioni notturne e/o urgenza a urinare a meno di due ore dalla precedente minzione, disuria, pollachiuria...

>> leggi tutto

Glioblastoma e cure naturali : un approccio complementare alla terapia ufficiale. Il glioblastoma è la forma più aggressiva di tumore al cervello. Statisticamente si manifesta de novo, ed è detto "primario". Il trattamento standard...

>> leggi tutto

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica. Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza...

>>leggi tutto